puff.svg

GIuseppe Tomasini

Carriera[modifica | modifica wikitesto] Tomasini in rossoblù nel 1969, assieme a Lev Jašin della Dinamo Mosca per un'amichevole all'Amsicora. Originario della provincia bresciana, si mise in luce proprio con le...

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Tomasini in rossoblù nel 1969, assieme a Lev Jašin della Dinamo Mosca per un’amichevole all’Amsicora.
Originario della provincia bresciana, si mise in luce proprio con le rondinelle a 21 anni, esordendo in Serie B nella stagione 1964-1965, nella quale contribuì, sia pure con una sola presenza in campionato, al successo finale con conseguente promozione in massima serie.

Dopo due anni con la Reggina fra i cadetti, e di nuovo una stagione a Brescia, con cui disputa da titolare (22 presenze) il campionato di Serie A 1967-1968 – esordio in A l’8 ottobre 1967, in occasione del pareggio interno col Bologna –, nell’estate del 1968 viene acquistato dal Cagliari dove rimarrà fino al termine della carriera per nove stagioni, otto in A e l’ultima in B, vincendo lo storico scudetto del 1969-1970.

In carriera ha totalizzato complessivamente 172 presenze in Serie A, e 51 presenze e una rete in Serie B.[1][2]

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]
Terminata la carriera di calciatore, ha ricoperto il ruolo di vice allenatore a Cagliari con Lauro Toneatto nell’annata 1977-1978, salvo poi acquistare un distributore di benzina, in cui gestisce anche un bar, e chiudere col calcio, rimanendo a vivere nella sua città d’adozione, Cagliari.[3][4]

Ha ricoperto inoltre in anni recenti il ruolo di direttore sportivo del Sant’Elena Quartu, all’epoca militante in Eccellenza; insieme a ex compagni del Cagliari, come Riccardo Dessì, ha infine preso parte per diversi anni anche a un campionato Over-40.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]
Giocatore[modifica | modifica wikitesto]
Club[modifica | modifica wikitesto]
Campionato italiano: 1
Cagliari: 1969-1970
Campionato italiano di Serie B: 1
Brescia: 1964-1965
Nazionale[modifica | modifica wikitesto]
Giochi del Mediterraneo: 1
Tunisi 1967
Note[modifica | modifica wikitesto]
^ Almanacco illustrato del calcio, Modena, Panini, 1977, p. 68.
^ Almanacco illustrato del calcio, Modena, Panini, 1978, p. 235.
^ Giuseppe Tomasini – Lo scudetto nel distributore, su storiedicalcio.altervista.org.
^ “Questo Cagliari vale l’Europa”, parola dell’ex rossoblù Tomasini, su unionesarda.it, 9 aprile 2011.
Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]
Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Giuseppe Tomasini
Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]
Giuseppe Tomasini, su archiviorossoblu.it.

Leave A Comment